Skip to main content

Inaugura la primavera del running e la stagione delle grandi maratone internazionali. Tutto in un’unica gara: la Enel Milano Marathon, la cui 21^ edizione andrà in scena il 2 aprile e rappresenterà, come sempre, una grande festa per il movimento internazionale del running, che ormai riconosce nel capoluogo lombardo una delle sue capitali.

Tante le novità della 42km più veloce d’Italia edizione 2023, a partire dal nuovo Title sponsor, che è, appunto, Enel. Poi Yeman Crippa, oro nei 10.000 metri e bronzo nei 5.000 agli Europei di Monaco di Baviera 2022, nuovo Ambassador dell’evento. C’è la grande la solidarietà dal Charity Program con la Lenovo Relay Marathon: ben 92 le ONP ufficiali di questa edizione. E ci sono tante iniziative che riguardano la sostenibilità, tema che si amplia sino a coinvolgere l’intero sistema di RCS Sport e i suoi stakeholder, rappresentati da istituzioni, sponsor, atleti e pubblico. Un percorso che ora vede il coinvolgimento di un partner importante, NATIVA, Regenerative Design Company italiana che supporta centinaia di aziende a evolversi verso modelli economici rigenerativi.

La Enel Milano Marathon 2023 è stata svelata oggi a Palazzo Marino. La presentazione, moderata dalla giornalista di Sky Sport Federica Frola e dalla campionessa azzurra di maratona Lucilla Andreucci, ha visto protagonisti Martina Riva (Comune di Milano), Paolo Bellino (RCS Sports & Events), Paolo Di Cesare e Leonardo Ghiraldini (NATIVA), Lara Magoni (Regione Lombardia), Francesco Carelli (Enel energia), Riccardo Bartola (Snaitech), Alberto Spinelli (Lenovo), Giacomo Giacani (Nestlé Water), Massimo Ambrosini (Fondazione Italiana Diabete), Monica Gagliardi (Arcaplanet) e le Legend di Sport e Salute Filippo Magnini e Luana Pilia.

La corsa, iscritta nel calendario internazionale e organizzata da RCS Sports & Events, avrà come protagonisti atleti élite e amatori provenienti da ogni parte del mondo, su un percorso cittadino lungo 42,195 km, con partenza e arrivo in corso Venezia.

Rimane oggi la più veloce sul suolo italiano. Le ultime vittorie di Titus Kipruto tra gli uomini in 2.05.04 e di Vivian Kiplagat (al terzo sigillo a Milano) tra le donne in 2.20.17, infatti, hanno confermato la caratura agonistica della manifestazione.

Confermato il percorso ad anello, con 18 chilometri che si snodano all’interno della cerchia dei Bastioni, il cuore della città, tra le zone di Repubblica, Moscova, Parco Sempione, Duomo, Cairoli, Cordusio e Pagano, e ben 28 chilometri complessivi all’interno della Circonvallazione Filoviaria. Previsto il passaggio dei runner in zona City Life e nell’area nord-ovest (Portello, Ippodromo, San Siro, Parco di Trenno, Gallaratese). Un tracciato completo, capace di conciliare le esigenze di scorrevolezza dei top runner e degli amatori evoluti, che negli ultimi anni hanno conseguito risultati cronometrici sempre più esaltanti, ma senza perdere la possibilità di ammirare una città sempre più bella nella sua combinazione di elementi storici e contemporanei. La partenza dei maratoneti è prevista alle ore 9.00.

Sky Sport il broadcaster ufficiale che domenica, dalle 10 trasmetterà la Enel Milano Marathon con il commento tecnico di Nicola Roggero, Stefano Baldini e Lucilla Andreucci.

Al fianco della Enel Milano Marathon, come sempre, La Gazzetta dello Sport, che con il brand verticale Gazzetta Active, dedicato allo stile di vita attivo e allo sport praticato, propone online consigli e approfondimenti per gli appassionati di running e sport outdoor. La novità del 2023 ha riguardato il piano di allenamenti in preparazione alla maratona ideato da coach Giorgio Rondelli.

Sarà presente anche quest’anno RDS 100% Grandi Successi, che con i suoi conduttori incentiverà e sosterrà gli atleti.

La presentazione dei Top Runner della maratona avverrà venerdì pomeriggio alle 15, al MiCo in City Life, il cui ingresso ufficiale è in viale Eginardo – Gate 2BIS. Sarà presente Yeman Crippa, campione europeo in carica sui 10.000m e primatista italiano dai 3000m alla mezza maratona, che domenica debutterà sulla distanza. Altro grande protagonista sarà il keniota Dickson Chumba (2h04.32 il suo personale), un atleta che ha molta esperienza e molte vittorie conseguite in particolare a Tokyo, Chicago, Eindhoven e Roma. Tra i probabili outsider, l’etiope Solomon Deksisa (2h04.40 Pb) e il keniota Gideon Kipketer (2h05.51 Pb).

Passando alle donne, ci sarà l’ucraina di nascita ma cittadina italiana Sofiya Yaremchuk, campionessa italiana nel 2022 sui 10 chilometri e nella mezza, che vanta un personale di 2h25.36 realizzato lo scorso ottobre a Francoforte. Confermate l‘etiope Gada Bontu Bekele (2h23.39 Pb) assieme alla keniota Emily Arusio (2h25.22 Pb). Entrambe, sulla carta, rappresentano le migliori antagoniste di giornata per l’azzurra.

Ma al solito, la Enel Milano Marathon non è tutta cronometro e traguardo.

SEMPRE PIÙ GREEN

La grande novità è il coinvolgimento già accennato di NATIVA: la società sta conducendo un’analisi che verificherà l’impatto ambientale e sociale di RCS Sport e di due suoi eventi: Milano Marathon e Giro d’Italia. Ciò consentirà di mettere in evidenza sia le pratiche virtuose di RCS Sport sia le aree di possibile miglioramento, per orientare le scelte futuro. Il progetto, che sarà raccontato in un Report dedicato, coinvolge l’intero ecosistema attraverso un’analisi quantitativa e qualitativa.

Per il secondo anno consecutivo è stato confermato il progetto RunGreen Milano Marathon, basato una serie di attività volte a migliorare la manifestazione in ottica di sostenibilità. Un percorso cominciato molti anni fa: già nel 2013 la maratona meneghina aveva ottenuto la certificazione “Resport” rilasciata dal Council for Responsible Sport, come prima maratona sostenibile in Europa sotto il profilo ambientale e sociale.

Anche quest’anno la società tedesca ClimatePartner affianca gli organizzatori, con l’obiettivo di misurare le emissioni generate dalla manifestazione sportiva, ridurle e compensare quelle rimanenti, rinnovando la certificazione di “evento carbon neutral” del 2022. Le attività di analisi e intervento per la riduzione delle emissioni si focalizzano sulle fonti energetiche utilizzate durante la manifestazione, sia al Milano Running Festival presso il MiCo sia nell’area di partenza e arrivo presso i Giardini Montanelli, per massimizzare il ricorso all’energia da fonti rinnovabili.

IL MILANO MARATHON CHARITY PROGRAM

Oltre il cuore agonistico della corsa, la Milano Marathon si distingue da oltre dieci anni nel fundraising solidale. Con circa 4,5 milioni di euro raccolti nel tempo, il Milano Marathon Charity Program è ormai di rilevanza internazionale: è secondo, per risultati di raccolta, solo alla London Marathon.

Quest’anno la Lenovo Relay Marathon, la staffetta a squadre che permette di dividere il percorso in quattro frazioni (di lunghezza compresa tra i 7 e i 13 km ciascuna), offre ai runner la possibilità di partecipare solo iscrivendosi a una delle 92 Organizzazioni Non Profit – ONP – aderenti al Milano Marathon Charity Program. Sono 13 mila gli iscritti alla staffetta, per un totale di 3.250 squadre e un ricavato importante, sulla sola piattaforma di Rete del Dono (partner storico dell’evento), a oggi ben superiore ai 700 mila euro, risultato già vicino a quello dell’anno record 2019.

Tra le organizzazioni più attive: Dynamo Camp (65 mila euro di raccolta), Fondazione Italiana Diabete (58 mila), Play More! (57 mila), Fondazione TOG (48 mila), Sport Senza Frontiere (40 mila) e LILT Milano Brianza (36 mila). Raccolta che prosegue ininterrottamente nelle prossime ore per tutte le ONP ufficiali.

A correre la staffetta anche Filippo Magnini, Gabriella Dorio, Luana Pilia e altri testimonial del progetto Legend per un giorno di Sport e Salute. Gli staffettisti, come da tradizione, inizieranno la corsa 45 minuti dopo i maratoneti percorrendo esattamente lo stesso tracciato ufficiale di gara.

IL MILANO RUNNING FESTIVAL

Come nelle ultime edizioni, la competizione sportiva sarà preceduta da una tre giorni di sport ed eventi, da giovedì 30 marzo a sabato 1° aprile. Quartier generale il MiCo – Milano Convention Center in City Life, dove sarà ubicato il Marathon Village, un grande hub espositivo nel quale si articoleranno attività di intrattenimento, workshop-clinic, presentazione eventi e prodotti. Un appuntamento caratterizzato dall’aggregazione degli operatori commerciali del mondo della corsa, del fitness e del turismo sportivo, nonché aperto ai praticanti attivi del running e al pubblico che interverrà.

LA LEVISSIMA SCHOOL MARATHON

Tra le iniziative nel programma del Milano Running Festival c’è la Levissima School Marathon, arrivata alla sua settima edizione. È la corsa dei piccoli, lungo un percorso di 3 chilometri, organizzata in collaborazione con OPES (Organizzazione per l’Educazione allo Sport), da sempre aperta anche alle famiglie e agli accompagnatori, che movimenterà la vita di City Life. L’iniziativa è arricchita da un percorso didattico volto a sensibilizzare gli alunni delle scuole primarie e secondarie di Milano sull’importanza delle attività outdoor, che sono alla base di uno stile di vita sano, e sui valori dello sport e della maratona. Anche quest’anno gli iscritti sono superiori agli 8 mila, tra giovani e accompagnatori. Partenza sabato dalle ore 9.

LA DOG RUN ARCAPLANET

Sempre sabato, in City Life, è in programma la Dog Run Arcaplanet, l’evento dedicato ai cani e ai loro amici umani, o pet parent, come sono oggi definiti, in collaborazione con Quattro Zampe in Fiera. Sarà l’occasione per esaltare il piacere di trascorrere del tempo in compagnia del proprio animale facendo attività sportiva lungo un percorso di circa 2 chilometri. La partenza è prevista alle ore 15, al termine della corsa dei piccoli del mattino, dividendo gli animali per taglia a partire da quelli più piccoli; correranno all’interno dell’area verde di City Life. E a partecipare anche Alessandro Ossola, atleta paraolimpico della Nazionale Italiana di Atletica Leggera, specializzato nei 100 metri.

Clicca qui per iscriverti alla Dog Run Arcaplanet.

 LE MAGLIE

Altra importante novità di questa 21^ edizione è rappresentata dalle maglie tecniche realizzate da Asics, Technical Partner dell’evento: sono tutte in tessuto ecologico. La finisher verrà consegnata ai maratoneti che taglieranno il traguardo. La maglia official, invece, è il simbolo della prima collezione del merchandising “Milano Marathon”: Una maglia ispirata ai luoghi iconici del capoluogo lombardo, prodotta in edizione limitata e venduta in esclusiva, da giovedì a sabato, al Milano Running Festival e successivamente presso Don Kenya Run a Milano, l’official merchandising reseller. Maglie oggi indossate da Ingmar Cavagna e Cecilia Sabbadini, entrambi ambassador della global community FrontRunner di Asics.

Non mancheranno le nuove maglie della Lenovo Relay Marathon dedicate agli staffettisti e quelle della Levissima School Marathon, ugualmente prodotte con un tessuto riciclato.

I PARTNER DEL 2023

Comune di Milano – Regione Lombardia – Sport e Salute.

Media Partner La Gazzetta dello Sport con Gazzetta Active // Radio Partner RDS 100% Grandi Successi // SKY Sport il Broadcaster ufficiale.

Enel (Title Sponsor) // Lenovo (Title Sponsor Relay Marathon) // ASICS (Technical Sponsor) // Levissima (Official Mineral Water&Green Partner e Title Sponsor della School Marathon) // Named Sport (Sport Nutrition Partner) // Sn4ifun (Fun Partner) // Toyota (Mobility Partner)  // Festina (Official Timekeeper) // GLS (Official Partner) // DANONE HiPRO (Official Partner) // AUTOSTRADE (Official Partner) //  BUSFORFUN (Official Partner) // YAMAHA (Official Scooter) // Comune di Cervia (Official Supplier) // Dole (Official Supplier) // // Nuncas (Live Partner) // RCS Academy – Learning Partner // Decathlon – Retail Partner School Marathon // Fruttolo – Official Partner School Marathon // Calypso (Official Timekeeper School Marathon) // Arcaplanet (Title Sponsor Dog Run). NATIVA (Regeneration Partner).