Project for people

Assistenza sociale, sanitaria e socio sanitaria

TITOLO DEL PROGETTO
Educaçao Integrada – Salvador da Bahia – anno 2019
CONTESTO
La favela di Valéria é un quartiere semi-industrializzato, situato a 13 km dal centro della città di Salvador da Bahia, con una popolazione di poco più di 50.000 abitanti; come la maggior parte dei quartieri di Salvador, soffre a disoccupazione, la violenza di strada, il traffico di droga e la carenza di servizi e di infrastrutture. La qualità della scuola pubblica di Bahia è considerata la peggiore dell’America Latina.
Il servizio pubblico non è in grado di coprire la grande richiesta, specie nei quartieri di periferia e nelle favelas: nel quartiere di Valéria vivono 50.000 persone, ma c’è una sola scuola governativa. Poiché il servizio scolastico non puo essere garantito per tutti, per selezionare i bambini che vogliono accedere al ciclo primario di studi, si richiede che essi sappiano già leggere e scrivere prima dell’iscrizione. Un tale requisito, per bambini più poveri e di bassa estrazione sociale – di cui la maggior parte sono afro-discendenti – risulta troppo spesso un obiettivo impossibile da raggiungere.
OBIETTIVO GENERALE
Obiettivo del progetto è accompagnare la crescita personale e individuale dei bambini di strada attraverso un progetto di istruzione formale ed educazione informale che possa prevenire abbandono, discriminazione, evasione scolastica e disagio giovanile.
Attraverso la realizzazione di attività extrascolastiche si vogliono rafforzare e integrare le attività di educazione formale e l’azione di alfabetizzazione ed educazione primaria. Il progetto intende inoltre rispondere all’impellente necessità di combattere il fenomeno della discriminazione razziale e di classe che, a causa del retaggio della passata condizione di schiavitù, fa si che i bambini afro-discendenti crescano interiorizzando una inesistente condizione di inferiorità.
SINTESI DELL’INTERVENTO
A questo scopo, la scuola Lar Joana Angelica costituisce un luogo protetto dove garantire sostegno a bambini che altrimenti sarebbero a rischio abbandono, in grado di offrire ai bambini l’accesso all’istruzione primaria, alla formazione individuale, alla cura e alla socializzazione in prospettiva del loro benessere psico-fisico e dello sviluppo delle loro potenzialità affettive e sociali.
Il progetto prevede
1) la realizzazione di corsi di pre-alfabetizzazione e classi equivalenti ad una I elementare per 50 bambini (3-6 anni),
2) la costruzione e l’equipaggiamento di uno spazio, unico nella favela, dedicato ad attività di sporteducazione all’interno della scuola Lar Joana Angelica, dove realizzare corsi di Judo, Capoeira e danza per
garantire l’accesso a queste attività educative ai bambini della favela che, a causa di barriere economiche,
politiche e socio-culturali, sarebbero altrimenti abbandonati alla vita di strada.
Le attività extrascolastiche saranno improntate dalla valorizzazione delle tradizioni e della cultura degli afro-discendenti n modo che i bambini beneficiari del progetto possano crescere con la consapevolezza
dell’importanza del proprio ruolo nella collettività e non più vittime di un retaggio culturale che ancora oggi li vede relegati ai margini della società.
COSTO TOTALE
Opere muratura e costruzioni 14.150
Attrezzature ed equipaggiamenti 7.150
Insegnanti e istruttori 5.250
Coordinamento, monitoraggio e missione in loco 3.000
TOTALE 29.950

Instagram:

Video:

Rete del Dono: