Dianova

Dipendenze

Documento di sintesi progetto Diametro – Dianova Cooperativa Sociale ARL 

Oggetto: Sostegno al progetto “Diametro”

  1. Progetto

Il progetto “DiaMETRO”, che verrà realizzato sul territorio della città di Milano e della provincia in uno spazio protetto, adeguato e accogliente presso Via Calvi, mira a proporre un’azione estremamente articolata di ricerca, counselling, sostegno psicologico, orientamento e integrazione in risposta sia alla crescita e alla riacutizzazione di svariati disagi sia verso quelle problematiche che non trovano risposte efficaci all’interno della rete dei servizi socio sanitari. Un progetto che mette al centro le persone e i loro bisogni offrendo interventi multidisciplinari e personalizzati realizzati da professionisti esperti nell’ambito delle dipendenze e dei disagi ad esse correlate anche attraverso l’implementazione di una rete territoriale che possa fornire risposte adeguate ai bisogni che emergeranno.

  1. Obiettivo Generale

Il Progetto DIAMETRO vuole fornire un servizio di presa in carico multidisciplinare, gratuito e accessibile, con soluzioni mirate ed individuali, rivolte a quella fascia della popolazione della città di Milano e provincia che a seguito degli eventi drammatici vissuti negli ultimi due anni (lockdown da pandemia Covid-19, conflitto bellico, crisi energetica) hanno incrementato stati di ansia e timori verso il futuro, con conseguenti comportamenti devianti a favore di dipendenze patologiche. La logica del servizio sarà inoltre quella di intercettare le persone con problematiche/bisogni evidenti che ad oggi sono escluse o che non si riconoscono in risposte istituzionali pre-strutturate nell’attuale sistema di welfare. Il progetto si candida inoltre a divenire un osservatorio privilegiato per comprendere meglio gli effetti dovuti dalla pandemia. Tra gli obbiettivi principali del progetto, in fase di start-up, c’è la volontà di modellizzare le forme di intervento più efficaci, grazie alla collaborazione con un partner scientifico, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, nonché di diventare una struttura di rifermento per la rete delle realtà territoriali e di favorire la costruzione della stessa rete in grado di offrire soluzioni efficaci.

  1. Target e beneficiari

Il progetto si rivolgerà principalmente ai seguenti target soggetti target e alle loro famiglie:

  • Soggetti minorenni che sono stati colpiti particolarmente dal lockdown, i quali hanno avviato comportamenti di abuso da alcol e droghe;
  • Soggetti che manifestano problemi legati ad atteggiamenti compulsivi ed a nuove forme di dipendenza (internet addiction, gioco d’azzardo compulsivo, ecc);
  • Soggetti con un passato di problemi legati alle dipendenze che sono ricaduti nell’uso e abuso di sostanze;
  • Nuovi consumatori di sostanze psicotrope, che hanno iniziato a manifestare i primi sintomi di dipendenza;
  • Soggetti con problematiche legate alla perdita del lavoro, separazioni, perdita dell’abitazione a causa dell’emergenza COVID e con un disagio manifesto legato ad una dipendenza.
  1. Partnership avviate

Un ruolo di valore verrà ricoperto dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano che supporterà il progetto attraverso una ricerca azione finalizzata a monitorare i risultati degli interventi per definire ed individuare i modelli più efficaci in grado di accompagnare le persone verso la risoluzione del problema.

  1. Fasi e tempi di attuazione del progetto

Fase I (start up –  entro marzo 2023): costruzione della rete, adeguamento strutturale e inaugurazione dello spazio, sviluppo delle modalità di aggancio, sperimentazione presa in carico di 30 persone.

Fase II (ricerca-azione – entro fine 2023): valutazione del modello sperimentale e implementazione del modello finale per lo sviluppo e la promozione dei servizi per almeno 100 persone.

Fase III (consolidamento – anno 2024): prosecuzione del servizio per 100 soggetti e replicabilità del centro Diametro in altri luoghi e spazi del territorio nazionale.

  1. Budget progetto

Fase I – 50mila € (presa in carico dei primi 30, avvio sperimentazione in collaborazione con il Laboratorio di Psicologia Clinica dell’Università, avvio operatività assistente sociale/orientatore per sviluppo della rete, supervisione da parte del partner scientifico). Il budget della Fase I sarà raggiungo con un mix di tipologie di finanziamento, incluso l’autofinanziamento, per garantire l’attuazione/avvio del progetto;

Fase II – 150mila € (presa in carico di 100 soggetti, avvio operatività di tutte le figure professionali coinvolte nel progetto, stesura finale ricerca-azione in collaborazione con il partner scientifico, convegno di restituzione esito ricerca)

Fase III – 150mila € (prosecuzione e consolidamento fase II, presa in carico di 100 soggetti, verifica attuazione allargamento del progetto Diametro ad altre realtà territoriale, a partire da quelle più prossime alle nostre comunità terapeutiche e alla rete dei partner.

  1. Azioni di engagement rivolte ai dipendenti

Per le attività legate al coinvolgimento dei dipendenti le proposte individuate sono:

–      Svolgimento di volontario d’impresa (sia “sul campo” sia da remoto, soprattutto in termini di volontariato di competenze) a beneficio degli utenti delle Comunità Terapeutiche e dei futuri utenti del Centro Diametro;

Webinar da svolgersi in presenza e/o da remoto sulle dipendenze con un taglio legato ai temi della genitorialità;

–      Utilizzo di strumenti informatici (es quiz/test online) con informazioni e pillole di prevenzione sulle dipendenze e l’alcol realizzati allo scopo di sensibilizzare e informare la comunità dei dipendenti BNP Paribas;

–      Condivisione di materiali dedicati sui temi delle dipendenze (in ottica di prevenzione e informazione) sia tramite rete Intranet oppure tramite specifici invii di mailing/newsletter rivolti a tutti i dipendenti;

–      Messa a disposizione del Numero Verde per consulenze/informazioni sulle dipendenze. I beneficiari del nostro supporto saranno accolti, ascoltati e successivamente indirizzati a seconda della casistica. In alcuni casi potrebbero essere messi direttamente in contatto con il nostro centro d’ascolto e/o con nostri operatori per individuare la soluzione migliore per la problematica in essere.

In relazione alla proposta Webinar, sarà possibile un importante livello di interazione offerto da Chat live, interventi per rivolgere domande ai relatori e avere informazioni legate ai temi delle dipendenze, alla vita all’interno della comunità e molto altro.

  1. Piano di comunicazione

Una volta concordate le azioni da realizzare, sarà presentato un piano di comunicazione specifico relativo alla partnership in essere. Tutte le azioni di comunicazione dedicate saranno spendibili sia internamente che esternamente alle rispettive organizzazioni e offriremo ampia visibilità tramite piattaforme tematiche, network e reti formali in cui siamo inseriti, rassegna stampa dedicata (canali di comunicazione preferenziali: sito internet, social network, riviste specializzate di CSR).

Garbagnate Milanese, 28/10/2022

Dianova Coop. Soc. Arl           

Finanzia il progetto: