Associazione Mercurio

Associazione Mercurio affianca la scuola pubblica italiana con iniziative mirate a contrastare esclusione, dispersione e abbandono scolastici e favorire l’inclusione sociale. Propone progetti innovativi che utilizzano l'interazione, l'emozione, la creatività, l'ascolto e la partecipazione attiva, per mettere gli studenti al centro del processo educativo.

CORRIAMO INSIEME PER RIPORTARE GIOIA NEL CUORE DEI PIÙ PICCOLI CON IL PROGETTO

I COLORI DELLE EMOZIONI!

NEL 2021 ABBIAMO COINVOLTO 6 SCUOLE E PIÙ DI 750 BAMBINI. SOSTIENI CON NOI IL LORO FUTURO E AIUTACI A RADDOPPIARE IL NUMERO DI BAMBINI CHE POTRANNO BENEFICIARE DEL PROGETTO.

 LA NOSTRA MISSION

Siamo un’associazione culturale e di promozione sociale non profit attiva dal 2014.

Ci occupiamo di proporre percorsi didattici innovativi, rivolti a bambini e ragazzi provenienti da contesti con forte fragilità sociale e povertà educativa.

Attraverso i nostri progetti, mettiamo i giovani al centro del processo educativo favorendo la loro partecipazione attiva tramite l’interazione, l’emozione, la creatività e l’ascolto.

Affianchiamo la scuola pubblica per promuovere proposte didattiche innovative, applicando un approccio motivazionale ed esperienziale all’apprendimento.

Grazie al coinvolgimento di attori e contesti significativi nell’ambito della formazione, del mondo professionale, della creatività e dell’innovazione, ci proponiamo di offrire nuove prospettive a bambini e ragazzi, contribuendo ad avvicinarli in modo attivo a una pluralità di campi diversi.

I valori che ci ispirano ogni giorno: giustizia ed equità, valorizzazione dei giovani e del confronto generazionale, partecipazione e responsabilità sociale.

IL PROGETTO SOCIO-EDUCATIVO: I COLORI  DELLE EMOZIONI

Un percorso alla scoperta della consapevolezza emotiva

“I colori delle emozioni” è il workshop offerto gratuitamente alle scuole, alla scoperta della consapevolezza emotiva, ideato per aiutare i bambini a conoscere ed esprimere al meglio se stessi.

Nato nel 2021, quando il lockdown ha portato al drastico aumento dei disturbi psico-emotivi tra i più giovani, il progetto apre un prezioso spazio di riflessione e ascolto, consentendo ai più piccoli di esprimere emozioni e paure esplose durante la pandemia.

Attraverso questa proposta educativa aiutiamo i più piccoli a sviluppare importanti strumenti di crescita, come la fiducia in se stessi e il coraggio di affrontare le proprie paure e fragilità.

Il percorso parte dalla storia di Carolina, una bambina di 9 anni, protagonista del libro Carolina e l’occhio dell’elefante: un racconto leggero e colorato, scritto e illustrato dalla psicoanalista Paola Somaini, per affrontare le paure dei bambini in modo divertente e interattivo.

Attraverso momenti di gioco, lettura, disegno, elaborazione artistica e narrativa, i bambini sono aiutati a entrare in contatto con le proprie emozioni e ad esprimerle liberamente senza paura di sbagliare o di essere giudicati.

IMPATTO

A maggio 2021 si è svolta la fase pilota del progetto che ha coinvolto 2 scuole a Milano e Torino, con 4 classi, per un totale di 100 bambini.

Per l’anno scolastico 2021-2022 hanno già aderito 6 scuole, per un totale di circa 750 bambini.

La proposta è stata inoltre inserita da BookCity Milano 2021 all’interno del suo programma BookCity Scuole e il 20 novembre – Giornata internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza – siamo stati ospiti di MUBA – Museo dei Bambini di Milano.­

L’ESPERIENZA DEI BAMBINI

“Ciao a tutti, io sono Giuseppe, ho 10 anni e ho poche paure, non mi avevano mai rubato nulla fino ad ora. Non mi hanno rubato qualcosa di costoso come un vaso, un tavolo o dei soldi, ma qualcosa che delle persone non considerano importanti, ma io si! Mi hanno rubato la vita! La libertà di uscire e di abbracciare gli amici. Tutto per colpa di uno stupido, stupidissimo virus. Vorrei potermi rimpicciolire per sconfiggerlo e tornare alla normalità.” 

Giuseppe, 10 anni – Scuola A. Diaz, Milano

Vuoi correre per noi?!

Per informazioni e indicazioni di partecipazione scrivici a: eventi@associazione-mercurio.org

Video: