La Milano Marathon è un evento sportivo di rilevanza internazionale, sia per il livello tecnico raggiunto sia per i numeri che genera in termini di iscrizioni e di raccolta fondi: il suo Charity Program, per esempio, è secondo in Europa solo alla London Marathon. Nel mondo di oggi, però, neanche le manifestazioni sportive possono più misurare il proprio successo solo in termini di performance, ma devono confrontarsi con i cambiamenti climatici in atto e con la necessità di diventare sempre più eco sostenibili, come indicato dall’ultima COP26 di Glasgow e, peraltro, previsto dall’Agenda 2030. Ecco la decisione di RCS Sports & Events, organizzatore dell’evento, di proseguire nella direzione già imboccata, ma con ancora maggiore slancio, creando il progetto Run Green.

Le emissioni di CO2 prodotte dalla XX Milano Marathon saranno compensate con una serie di attività che si svolgeranno sia nei giorni della manifestazione (come la raccolta differenziata dei rifiuti in collaborazione con AMSA tramite apposite isole ecologiche o la raccolta delle scarpe da running usate durante Il Milano Running Festival che precederà l’evento) sia successivamente, con un progetto No Waste che prevede di donare in beneficenza il food & beverage non consumato e con l’organizzazione di una serie di sessioni di plogging (raccogliere i rifiuti che si trovano sul proprio cammino mentre si è impegnati a fare jogging o altre attività sportive all’aria aperta) in varie zone.

Ad affiancare RCS Sport & Events nel progetto Run Green sarà Climate Partner (climatepartner.com): la società tedesca rilascerà una certificazione “carbon neutral” a fronte dell’investimento nel progetto Stopping Ocean Plastic per una quota pari alle emissioni non riducibili.
Proprio con Climate Partner, venerdì 1 aprile nell’ambito del Milano Running Festival, la fiera del running collegata alla maratona che si svolgerà tra giovedì 31 marzo e sabato 2 aprile al MiCo-Milano Convention Center in City Life, è previsto un workshop dedicato alla sostenibilità dei grandi eventi nelle città moderne: alla presenza di istituzioni e vari partner, sarà l’occasione per approfondire un tema attuale e in linea con una manifestazione come la Milano Marathon.

Un vero lavoro di squadra che non coinvolge solo l’organizzatore dell’evento, ma tutte le parti in campo, dalle istituzioni ai partner commerciali. Il Comune di Milano, per esempio, cercherà di disincentivare l’utilizzo di auto e veicoli a motore in quella giornata, offendo ai runner partecipanti la possibilità di spostarsi gratuitamente con i mezzi pubblici, in accordo con ATM, per contribuire a diffondere l’aspirazione a una mobilità sostenibile.

Chi viene da fuori Milano potrà sfruttare la sezione dedicata alla Milano Marathon nella nuova piattaforma digitale FlexyMob (milanomarathon.flexymob.com) che aggrega servizi di mobilità differenti (trasporto pubblico locale, autobus, taxi, noleggio bus, car sharing, parcheggi) che permettono all’utente di prenotare i propri viaggi anche in real time con pochi click, risparmiando così tempo e riducendo traffico e di conseguenza emissioni di CO2.

Come premesso, non si parte da zero, ma si prosegue un cammino intrapreso già nel 2008 con EcoWay, che ha riconosciuto la Milano Marathon come “la prima corsa con neutralizzazione delle emissioni di C02”, e continuato nel 2013 e 2015 quando il Council for Responsible Sport le ha riconosciuto la Certificazione Gold quale evento sostenibile.

Ai valori della sostenibilità si ispira anche la sesta edizione della LEVISSIMA SCHOOL MARATHON, la corsa dei piccoli in programma sabato 2 aprile in City Life su un percorso di 3 chilometri, in collaborazione con OPES (Organizzazione per l’Educazione allo Sport). L’iniziativa è arricchita da un percorso didattico volto a sensibilizzare gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Milano sull’importanza delle attività outdoor che sono alla base di uno stile di vita sano e sui valori dello sport e della sostenibilità ambientale.

Le classi iscritte potranno partecipare ai vari contest che sono stati immaginati, da quelli creativi che precedono l’evento (LA MASCOTTE rivolto alla scuola primaria, ATTENTI AL MURO! per la scuola secondaria di primo grado, SCUOLA DI PLOGGING rivolto a tutti) a UN CHILOMETRO DI TIFO, per le primarie e secondarie, dove le scuole iscritte potranno scegliere uno tra i 42 chilometri della competizione (meglio quello più vicino alla loro sede) e il giorno della gara dovranno animare e colorare quel tratto di strada con cori, striscioni e altre attività di sostegno ai runner, documentandole attraverso foto e video che verranno inviati alla segreteria organizzativa; nei giorni successivi alla manifestazione verranno dichiarati i vincitori.
Nel 2019, anno in cui risale l’ultima edizione, l’evento ha visto la partecipazione di oltre 13.000 giovani studenti tra i 6 e i 14 anni insieme ai loro accompagnatori. Le iscrizioni sono aperte sul sito
nella sezione dedicata: milanomarathon.it/school-marathon.

I PARTNER 2022
Lenovo -–Title Sponsor Relay Marathon e Anywhere // ASICS – Technical Sponsor // Drone Hopper – Premium Partner // Levissima – Official Mineral Water e Title Sponsor della School Marathon //Named Sport – Sport Nutrition Partner // Toyota – Official Car // Garmin – Official Timekeeper // Valle d’Aosta – Official Partner// BMW – Official Moto // Virgin Active – Official Training Partner // Turkish Airlines – Official Carrier //Bus for Fun – Official Supplier // Comune di Cervia – Official Supplier // Dole – Official Supplier // Nuncas – Live Partner // Ventura – Live Partner // Decathlon – Retail Partner School Marathon // Fruttolo – Official Partner School Marathon // Pica – Partner Operativo.

Comune di Milano e Regione Lombardia. La Gazzetta dello Sport con Gazzetta Active per il secondo anno consecutivo si lega alla Milano Marathon in qualità di Special Media Partner.